Teen che rincorrono la top. Chi sono

Coco Grauff, Bianca Andreescu, le teenager del tennis
Getty Images

Da Coco Gauff a Bianca Andreescu, le giovanissime dominano gli US Open e danno conto di una classifica molto ‘ballerina’

Non è facile quando ti ritrovi tutto il pubblico contro, tu che sei nata nel 2000, che sei di cittadinanza canadese e sei agli US Open a confrontarti contro una giocatrice americana non qualunque come Serena Williams.  E, per giunta gareggi in un torneo dal forte DNA a stelle e strisce. Eppure Bianca Andreescu ce l’ha fatta. Ha vinto a Flushing Meadows sconfiggendo in finale la campionessa e conquistandosi il numero 5 della classifica femminile. Ma c’è dell’altro dietro la vincitrice di origini rumene. Per esempio il dato di essere ancora una teenager, ha infatti 19 anni compiuti a giugno, e di essere la seconda tennista canadese di sempre dopo la Bouchard a occupare la quinta posizione. Suo è quindi l’indiscusso trionfo nella competizione. Ma gli US Open femminili sono stati per molti versi un ottimo palcoscenico per le teenager del tennis.

Congratulations, Naomi Osaka! (English Edition)
Congratulations, Naomi Osaka! (English Edition)
8,63€
non disponibile
Acquista ora
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 16 Settembre 2019 03:11
Naomi Osaka (Curly Hair) Maschere di persone famose, facce di cartone
Naomi Osaka (Curly Hair) Maschere di persone famose, facce di cartone
4,50€
disponibile
1 nuovo da 4,50€
Acquista ora
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 16 Settembre 2019 03:11

Leggi anche: Anche le tenniste si arrabbiano. Così volano racchette e bon ton

Coco Gauff, le lacrime e la voglia di vincere

Considerando infatti che il WTA vede picchi altalenanti, almeno nel 2019 con tre campionesse diverse negli Slam e quindi risultati discontinui, pensiamo all’anno d’oro della Osaka poi non confermato dagli ultimi avvenimenti e dall’eliminazione agli ottavi, c’è un varco per le early bird della classifica. Non solo per Bianca quindi ma anche per un fenomeno che è prima di tutto di pubblico, almeno in parte, e poi sportivo. Si tratta di ‘Coco’ al secolo Cori, Grauff. 15 anni, americana, agli Open raggiunge il terzo turno e diventa la più giovane di sempre a toccare la fase dai tempi della Kournikova. Federer, per esempio, l’ha elogiata facendo un paragone con se stesso alla sua età.

Il bilancio è a favore di Coco, numero 140 del mondo, visto che King Roger non si riteneva minimamente all’altezza del gioco e della tenuta mentale dell’americana quando era adolescente. Giocare di fronte a 20.000 persone, ed è d’accordo Federer, non è uno scherzo se non di tipo arcigno e maligno. Come non è stato facile giocare conto la campionessa in carica, la Osaka, nel turno successivo e per giunta sul celebre campo Arthur Ashe. Ma qualcosa di speciale è successo anche in quell’occasione. Dopo la sconfitta, Coco è scoppiata in lacrime e a consolarla si è avvicinata proprio la Osaka. Il consiglio è stato quello di non nascondere le lacrime ma di mostrarle al pubblico.

Roger Federer. Time. La biografia grafica - Hodgkinson Mark
Roger Federer. Time. La biografia grafica - Hodgkinson Mark
22,41€
disponibile
Acquista ora
;)

Perché le emozioni sono parte del campo quanto palline, raccattapalle e arbitri, così ha suggerito la campionessa giapponese. Sembra un gesto umano molto forte e lo è, ma è anche la dimostrazione di una classifica che si muove velocemente, molto più flessibile dell’ATP e che rapidamente colma la distanza tra ‘grandi’ e ‘piccole’. O almeno ci dà questa illusione.